Home vivere sani longevità Quali sono le proprietà del calcio?

Quali sono le proprietà del calcio?

8 min read
0
0
156
Scopriamo quali sono le proprietà del calcio, in quali alimenti si trova e quali dosaggi assumere nelle differenti età
Fa un regalo a tutti i tuoi contatti: condividi con loro le regole per star bene.

Quali sono le proprietà del calcio

Il calcio è il minerale presente in maggiore quantità nell’organismo: in un individuo adulto rappresenta circa l’1,5-2% del peso corporeo.
La maggior parte del calcio si trova nel tessuto osseo ma rientra anche nella composizione di tutti i tessuti.

Il problema più grave e più conosciuto, determinato dalla carenza di calcio, è l’osteoporosi, che colpisce in particolare le donne dopo la menopausa e provoca una graduale degenerazione della struttura scheletrica, molto grave se non contrastata adeguatamente.

Vediamo ora nello specifico tutte le proprietà del calcio e i dosaggi.

Il calcio partecipa a tutte le funzioni vitali per il nostro organismo:
– la costituzione del sistema osseo scheletrico;
– la regolazione di importanti processi vitali, tra cui la funzionalità del tessuto nervoso;
– la contrazione muscolare e quindi anche la regolarità del battito cardiaco;
– la coagulazione del sangue;
– la coesione delle cellule dell’organismo;
– la digestione del latte. È questa la ragione per cui, secondo alcuni, sarebbe meglio non affidare tanto al latte il rispetto dell’apporto di calcio, quanto ad alcuni suoi derivati. Questo perchè, è vero che il latte contiene calcio, ma il processo digestivo del latte richiede una cessione preventiva di calcio da parte dell’organismo e quindi il bilancio finale, in termini di assimilazione effettiva di calcio dal latte, potrebbe non essere positivo.

Dove si trova il calcio
Le migliori fonti alimentari di calcio sono il latte, soprattutto quello fresco, e tutti i formaggi, in particolar modo quelli stagionati.
Sono ricchi di calcio anche le mandorle, il lievito di birra, gli ortaggi a foglia verde, il cavolo, i fagioli secchi e la soia.

Buona fonte di calcio sono i pesci, specie quelli di cui si mangia anche la lisca.
Anche l’acqua contiene una discreta quantità di calcio, soprattutto quella minerale a effervescenza naturale.
Va tenuto presente però che l”acqua, durante il processo di cottura, perde gran parte del calcio che contiene, tranne la piccolissima parte che rimane fissata ai cibi.

Per l’assimilazione del calcio è fondamentale che nella dieta sia presente la vitamina D, che ha la proprietà di fissare questo minerale.

Quantità necessaria
Si raccomandano: per i bambini da 1 a 6 anni 800 mg al giorno di calcio; per i bambini dai 7 ai 10 anni fino a 1000 mg al giorno. In questi tre anni, infatti, la crescita si fa molto più rapida e dosi maggiori di calcio permettono il sano sviluppo della massa muscolare.

La quota deve essere aumentata fino a 1200 mg al giorno per gli adolescenti finché non abbiano raggiunto lo sviluppo e il consolidamento completo della massa scheletrica e muscolare (cioè fino a 17 anni).

Nell’adulto la quantità necessaria di calcio si aggira intorno ai 1000 mg al giorno.

Quando ne serve di più?
La gravidanza e la menopausa richiedono per la donna un supplemento di calcio.
A partire dal terzo trimestre, la gestante trasferisce al feto circa 200-250 mg al giorno di calcio, e le stesse quantità le trasferirà con l’allattamento.
In entrambe le circostanze è importantissima quindi una dieta che reintegri il calcio ceduto per evitare carenze fortemente debilitanti.

Nei cinque anni successivi alla menopausa si riscontra una significativa perdita di massa scheletrica, che deve essere contrastata con un’integrazione di 1200-1500 mg al giorno di calcio nelle donne non sottoposte a terapie sostitutive a base di estrogeni.
Il supplemento di calcio deve essere anche accompagnato da un adeguato programma di esercizio fisico.

Qui trovi un ottimo integratore a base di calcio.

Inoltre ti consigliamo di assumere ogni giorno i semi di Moringa che hanno un’elevatissima carica nutriente. Ricchi di Vitamina C, calcio, potassio, proteine e tutto ciò di cui le tue ossa e il tuo organismo hanno davvero bisogno. Il loro alto valore nutritivo, gli antiossidanti, i minerali e le proprietà anti-infiammatorie possono sopperire a tutte le carenze nutrizionali e sostenere anche il sistema immunitario. Aumentano l’energia, abbassano la pressione sanguigna e aiutano ad avere una pelle sana!
Piccoli, hanno un sapore delicato e sono facili da mescolare e abbinare con altri alimenti. Puoi gustarli come snack o mangiarli com noci. Ideale per l’ufficio, in viaggio, al lavoro, in campeggio, in palestra e in altre occasioni. Aggiungili a muesli, yogurt, torte, frullati e persino zuppe.

Scopri i semi di Moringa

Fa un regalo a tutti i tuoi contatti: condividi con loro le regole per star bene.
Carica gli articoli correlati
Leggi di più su Vivere Sani
Leggi di più in  longevità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Quali sono le proprietà della curcuma?

Quali sono le proprietà della curcuma? La curcuma, anche chiamata zafferano indiano o spez…