Home Diete Quanto è utile lo zenzero al nostro organismo? ce lo dice la sua storia

Quanto è utile lo zenzero al nostro organismo? ce lo dice la sua storia

7 min read
0
0
1,027
le proprietà curative dello zenzero sono note da migliaia di anni
Fa un regalo a tutti i tuoi contatti: condividi con loro le regole per star bene.

Le proprietà dello zenzero sono conosciute da migliaia di anni

Originario dell’Estremo Oriente”, lo zenzero è utilizzato fin dall’antichità per insaporire i cibi e curare numerosi disturbi.

Le origini dello zenzero vanno ricercate nelle foreste calde e umide dell’isola di Giava, nell’Oceano Indiano, oppure dell’arcipelago Bismarck, un gruppo di isole della Melanesia, nel Pacifico meridionale, a nord-est dell’Australia.

Sembra che in Cina e in India già nel terzo millennio a.C. lo zenzero fosse usato come spezia, come medicina e nei rituali religiosi.

Al 2700 a.C. si attribuisce il primo trattato di fitoterapia cinese, in cui vengono menzionate 360 specie di piante medicinali, tra le quali figura anche lo zenzero.
Questo trattato suddivide le piante medicinali in tre gruppi.
Nella categoria più alta fanno parte le piante medicinali di maggior pregio, che non hanno alcun effetto collaterale e che possono essere usate in grandi quantità e per lunghi periodi e la pianta più importante di questa categoria è proprio lo zenzero.

Il celebre filosofo Confucio vissuto nel V secolo a.C., faceva uso dello zenzero a ogni pasto.
Nel secondo millennio a.C. i marinai dell’Asia sud-orientale, che prevenivano e curavano il mal di mare con lo zenzero, lo fecero conoscere anche agli Egizi, per i quali divenne la spezia più importante dopo la cannella.

Alessandro Magno nel 332 a.C. intraprese la conquista dell’Egitto e fu in seguito a questa spedizione che lo zenzero fu introdotto in Grecia.

Il grande medico e farmacologo greco Dioscoride scrive nel “La Materia Medica” (78 d.C.): “La radice dello zenzero ha virtù calorifica, stimola la digestione, smuove dolcemente il ventre e fa bene allo stomaco”.

Il famoso medico greco Galeno di Pergamo (130-200 circa d.C.) per combattere l’inappetenza prescriveva un rimedio a base di pepe
bianco, zenzero, miele, succo di mela cotogna e aceto.
Sembra inoltre che con l’aiuto dello zenzero curasse le paralisi che venivano ricondotte a uno squilibrio del flegma, termine con il quale gli antichi medici indicavano uno dei quattro umori principali dell’organismo e più precisamente l’umore freddo proveniente dal cervello.

Anche gli antichi Romani tenevano lo zenzero in grande considerazione.
Questo rizoma non era soltanto una spezia preziosa in cucina, ma veniva anche annoverato tra i rimedi più importanti, tanto che i medici al seguito delle truppe ne erano sempre forniti.

Dopo il periodo delle invasioni barbariche la conoscenza delle virtù medicinali delle piante, e quindi anche dello zenzero, sopravvisse soltanto nei monasteri cristiani.

Nel Medioevo lo zenzero venne impiegato, impropriamente, come medicamento contro la peste e, in modo più appropriato, come conservante dei cibi.
I ricchi insaporivano i cibi con la cannella, lo zenzero, il cardamomo, i chiodi di garofano e la noce moscata.
I più poveri non potevano permettersi di acquistare queste spezie costose, ma erano soliti consumare la birra allo zenzero, che nel Medioevo godeva di grande favore.

I medici del Medioevo raccomandavano di usare lo zenzero contro ogni genere di dolori e malattie.
Hildegard von Bingen (1098 – 1179), la mistica tedesca esperta di rimedi naturali, prescriveva lo zenzero per stimolare l’attività gastrica e contro l’eczema.
Tuttavia, metteva in guardia dal potere calorifico dello zenzero che poteva eccitare la sensibilità.

Paracelso (1493-l54l), medico, alchimista e filosofo tedesco, non soltanto raccomandava l’impiego delle piante medicinali, e quindi anche dello zenzero, ma le sperimentava personalmente, per raccogliere informazioni più attendibili.

Nel XVI secolo gli spagnoli diffusero la coltivazione dello zenzero in Giamaica, che a quei tempi era una loro colonia: la coltivazione prosperò a tal punto che da quell’isola – tuttora tra i maggiori produttori di questa pianta – lo zenzero venne esportato in tutta l’Europa.

Fa un regalo a tutti i tuoi contatti: condividi con loro le regole per star bene.
  • Le sostanze presenti nello zenzero non molto numerose ed hanno tutte utili proprietà per il nostro organismo

    Quali sono le sostanze attive presenti nello zenzero?

    Lo zenzero è una fonte preziosa di sali minerali, oli essenziali e resine. Lo zenzero fres…
  • Scopriamo tutte le caratteristiche dello zenzero

    Parliamo di Zenzero

    Abbiamo visto la Storia dello zenzero in questo articolo Vediamo ora altre caratteristiche…
Carica gli articoli correlati
Leggi di più su Vivere Sani
Leggi di più in  Diete

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Quali sono le proprietà della curcuma?

Quali sono le proprietà della curcuma? La curcuma, anche chiamata zafferano indiano o spez…