Home vivere sani Attività fisica Esercitare la postura per star bene

Esercitare la postura per star bene

7 min read
0
0
497
esercitare la postura per stare bene con la schiena, col corpo e con noi stessi
Fa un regalo a tutti i tuoi contatti: condividi con loro le regole per star bene.

Semplici esercizi di autoterapia per la postura

Se vuoi approfondire l’argomento “Vivere Sani fino a 100 anni” del Dr. Roberto Antonio Bianchi su Amazon.

Prima di passare alla lista delle posture statiche e in movimento che vi daranno un sicuro sollievo, ricordiamo rapidamente che, per aiutare la postura, è utile utilizzare un supporto di altissimo livello, garantito 5 anni come WoolMed (Clicca qui)

Ed ora passiamo agli esercizi, alcuni noti, altri più originali e particolari.
Si tratta di esercizi salutari consigliati da esperti e rielaborati da varie fonti

Autoterapie statiche

1) Preghiera anteriore: in ginocchio, seduti sui talloni, mani perfettamente giunte e coincidenti.
Effetto: ottima per vene varicose, stasi linfatica degli arti inferiori e acidosi ai polpacci.
Autoterapia per eccellenza, permette di eseguire un biofeedback.

2) Chinàti in avanti (partendo dalla posizione precedente) testa a terra e mani lungo i fianchi.
effetto: de-tende la muscolatura posteriore.

3) Sdraiati a pancia in su, gambe e braccia in alto, parallele.
Effetto: tonifica i visceri addominali.

4) Relax totale: fronte distesa, mandibola leggermente cadente con bocca appena dischiusa, punte dei piedi che si aprono verso l’esterno, occhi chiusi diretti all’indietro e verso l’alto, mente rilassata e in pace.
Effetto: rilassa il sistema nervoso centrale e periferico, i fusi neuro-muscolari e gli organi di senso.

S) Albero: ritti su un piede solo, l’altro appoggiato all’ìnguine, mani giunte sopra la testa.
Effetto: ossigena la colonna vertebrale.

6) Posizione fetale, ginocchia piegate, braccia che le avvolgono.
Effetto: favorisce la peristalsi intestinale.

7) Risata con ogni vocale.
Effetto: rinforza diaframma, stomaco, fegato, milza e colon.

Autoterapie in movimento

1) Inspirare, aprire le braccia ed espirando descrivere prima tre cerchi piccoli e poi tre grandi.
Effetto: rinforza le fasce dei grandi pettorali, piccoli pertorali, deltoìdi e trapezi.

2) Servitore di caffè: la mano destra, con il palmo sempre rivolto verso l’alto, esegue una rotazione completa verso l’interno e scende in basso. In questo modo il polso ruota di trecentosessanta gradi allenando tutta la muscolatura dell’avambraccio e della mano.
È importante immaginare di non far cadere la tazzina di caffè (o il bicchiere di champagne, a vostro piacimento!) appoggiata sul palmo. L’ esercizio va eseguito anche a sinistra ed eventualmente con entrambe le mani, muovendo tutto il corpo avanti e indietro facendolo oscillare.
Effetto: coordina la muscolatura di tutto il corpo e il cervelletto.

3) Ruotare la testa delicatamente, in avanti e con molta calma anche indietro. Chi soffre di artrosi o ernia deve procedere con molta cautela, eseguendo l’esercizio lentamente, con calma e senza forzare.
Effetto: rilassa la cervicale e le spalle.

4) Tiro della fune dal pozzo: tirare le braccia verso l’alto e allungarsi bene come se salissimo appesi a una fume, in punta di piedi.
Effetto: rinforza le braccia e i muscoli addominali, distende e allunga le fasce.

5) Esercizi per gli occhi: muoverli su e giù; a destra e a sinistra; in direzione obliqua; creare dei cerchi in senso orario e antiorario; spalancarli; sbattere le palpebre, poi massaggiarle delicatamente con due dita e scaldare coprendo con i palmi delle mani (palming).
Effetto: se eseguito con regolarità combatte e previene i disturbì visivi e di accomodazione vicino-lontana {metodo Bates).

Per concludere
Fate attenzione a mantenere una postura corretta, immaginando di essere sollevati verso l’alto da un filo invisibile che parte dalla sommità della vostra testa.
Appena potete camminate “a quattro zampe” e all’indietro; tra le altre cose, ciò favorisce una buona postura, aumenta l’apporto di ossigeno e stimola le funzioni cerebrali.
La postura è anche il risultato del vostro atteggiamento verso la vita e verso gli altri; un’attitudine aperta, accogliente, positiva e propositiva si riverbera sulla vostra intera struttura.
Se vuoi approfondire l’argomento “Vivere Sani fino a 100 anni” del Dr. Roberto Antonio Bianchi su Amazon.

Per aiutare la postura è utile utilizzare un supporto di altissimo livello, garantito 5 anni come WoolMed (Clicca qui)

Leggi anche :
La colonna vertebrale”
Un semplice esercizio per la postura
La postura è indice del nostro atteggiamento verso la vita

Fa un regalo a tutti i tuoi contatti: condividi con loro le regole per star bene.
  • quale postura assumere per star bene con la schiena e vivere sani

    Una buona postura è fondamentale per stare bene

    Assumere sempre una postura corretta Tratto da “Vivere Sani fino a 100 anni” d…
  • Assumere uno stile di vita corretto è indispensabile per la propria salute

    Come assumere uno stile di vita sano

    Parliamo di stile di vita Ciò da cui dipende fondamentalmente la possibilità di vivere san…
Carica gli articoli correlati
Leggi di più su Vivere Sani
Leggi di più in  Attività fisica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Quali sono le proprietà della curcuma?

Quali sono le proprietà della curcuma? La curcuma, anche chiamata zafferano indiano o spez…