Home Glossario Guida alle erbe Guida alle erbe: barba di becco

Guida alle erbe: barba di becco

2 min read
0
0
503
Quali sono le proprietà della barba di becco?
Fa un regalo a tutti i tuoi contatti: condividi con loro le regole per star bene.

​Come usare la Barba di Becco?

Si usa tutta la pianta in minestre e saporite frittate.
I giovani germogli, lessati, possono competere in sapore con i più conosciuti asparagi.

La parte migliore sembra essere però la radice, che per alcuni ricorda perfino le ostriche, mentre per altri ha semplicemente gusto di carota.
Le radici di barba di becco si preparano bollite e condite con olio e aceto.

Diffusione: in molte località submontane questa pianta, chiamata anche salsefica, è comune sui lati delle strade e nei campi, in terreni non eccessivamente fertili.
La differenza principale fra la pianta coltivata e quella selvatica è la grandezza.

Raccolta: è una pianta comune, ma non usuale, per cui risulta spesso difficile approvvigionarsene.
Si consiglia di raccogliere i semi e di spargerli per poter effettuare l’anno seguente una raccolta copiosa.
È preferibile effettuare la raccolta verso maggio, prima della fioritura: il secondo anno, una volta che il gambo del fiore si è sviluppato, la pianta diventerebbe infatti troppo legnosa per essere usata.

Proprietà: viene poco usata nella pratica medica, ma se ne rinvengono citazioni come pianta aperitiva ed espettorante.
I bambini, per il suo sapore dolciastro, la mangiano anche cruda.

Conservazione: si usa fresca.

Fa un regalo a tutti i tuoi contatti: condividi con loro le regole per star bene.
Carica gli articoli correlati
Leggi di più su Vivere Sani
Leggi di più in  Guida alle erbe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Quali sono le proprietà della curcuma?

Quali sono le proprietà della curcuma? La curcuma, anche chiamata zafferano indiano o spez…